L’introduzione del lavoro agile è stato favorito dal Governo

​Con il decreto introdotto domenica 8 marzo, l’Italia ha imposto misure ancora più restrittive per contenere il contagio da Coronavirus. Tra le novità rientra il divieto di spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dalla Lombardia e dalle altre 14 province coinvolte così come quelli all’interno dei territori stessi, salvo improcrastinabili esigenze lavorative o di salute; in ogni caso è necessario che le motivazioni siano comprovate da una apposita autodichiarazione.

Inoltre, si raccomanda a tutti i datori di lavoro, sia pubblici che privati, di favorire l’utilizzo di congedi ordinari e di ferie da parte dei dipendenti.
Per questi motivi molte aziende stanno decidendo di introdurre il cosiddetto smart working, di cui vi abbiamo parlato nell’articolo “Coronavirus vs smart working”.

Questa modalità di lavoro agile è stata anche favorita dal Governo che, con decreto del 1° Marzo, ne consente l’introduzione anche senza specifici accordi individuali.
Tuttavia, l’adozione dello smart working può rivelarsi particolarmente problematica per alcune imprese, non solo per i problemi legati alla sicurezza, ma anche per la mancanza di attrezzature.

Un’ottima alternativa all’acquisto di quanto necessario è rappresentato dal noleggio operativo che rappresenta una valida alternativa alla vendita diretta perché offre la possibilità di pagare l’intero contratto, quindi i prodotti, l’installazione ed eventuale assistenza tecnica, con periodici canoni mensili o trimestrali. Potrà così beneficiare di un’innovazione tecnologica, mantenere liquidità e usufruire di vantaggi economici e fiscali molto importanti.
Rivolgiti al nostro staff per avere maggiori informazioni: potremo indicarti le soluzioni più adatte alle tue esigenze​.

Continua a seguirci per restare sempre aggiornato.

Iscriviti alla nostra pagina Facebook:

https://www.facebook.com/gestappsrl

Ci trovi anche su LinkedIn:

https://linkedin.com/company/gestappsrl