L’articolo 88 del decreto regola il rimborso dei contratti di soggiorno e risoluzione dei contratti di acquisto di biglietti per spettacoli, musei e altri luoghi della cultura. 

«I soggetti acquirenti — si legge nel testo — presentano, entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore del decreto, apposita istanza di rimborso al venditore, allegando il relativo titolo di acquisto». 

Il venditore, entro trenta giorni dalla presentazione della richiesta, provvede a emettere «un voucher di pari importo al titolo di acquisto, da utilizzare entro un anno dall’emissione».